Dritte per una lista nascita a prova di stress

Guida pratica per tutti i futuri genitori

Diciamoci la verità. Tutti noi conosciamo la tipica ansia da prestazione (giusto per usare un eufemismo) che precede il momento della Lista Nascita.

Tutte quelle storie su cosa prendere, cosa evitare come la peste e tutte le “ultime novità” che i neo-genitori non possono assolutamente lasciarsi scappare. Tutte cose che rendono la situazione ancora più complicata da gestire, correndo poi il rischio di ritrovarsi la casa invasa da un mare di cianfrusaglie.

È qui che entriamo in gioco noi.

Il nostro obiettivo è quello di alleggerire lo stress della Lista Nascita, offrire qualche pratico consiglio sul modo migliore per rendere l’intero processo il più indolore e semplice possibile (e, perché no, anche divertente!). Analizzeremo una dopo l’altra tutte le “cose da fare e quelle da non fare”, dividendole in piccoli gruppetti facili da assimilare, e metteremo a vostra disposizione la nostra collaudatissima “top 10” unitamente a un elenco stampabile con tutti gli elementi essenziali.

E ricordate… creare una lista nascita online permette di eliminare gran parte dello stress, oltre all’utilità di poter confrontare articoli differenti stando comodamente seduti tra le mura di casa propria. Disporre di un sistema di lista online, elimina anche il rischio di “acquisti doppi”, offrendo ad amici e familiari lontani, la possibilità anche per loro di poter acquistare un dono per il bebè!

La Lista Nascita non deve essere vista come una cosa spaventosa. Lasciatevi guidare da noi con qualche piccolo consiglio che vi aiuterà nel processo.

 

 

 

 

 

1. Semplicità prima di tutto

 

Lo sappiamo. Come si fa a non lasciarsi tentare da tutti quegli oggetti luminosi e scintillanti che sono lì a implorare di essere aggiunti alla lista (chi non vorrebbe avere un contenitore porta pannolini ad attivazione vocale che canta le ninne nanne e butta fuori crema lenitiva all’occorrenza?). Ma il modo migliore per evitare che la lista nascita abbia la meglio su di noi è quello di rimanere con i piedi per terra. Dateci retta. La maggior parte di tutti quei “must have” che saturano ormai il mercato, finiranno solo per raccogliere un sacco di polvere in soffitta o per intasare quello spazio di cui avete tanto bisogno. E, in fin dei conti, un bambino ha davvero bisogno solo di queste tre cose: mangiare, essere pulito e dormire. Niente di più semplice. Quindi fate la vostra scelta sulla base di questi tre (importantissimi) aspetti della vita del vostro bambino. Mettetela così. Durante quei primissimi mesi che serviranno al vostro adoratissimo fagottino per trovare il proprio posto nel mondo, l’ultima cosa di cui avrete bisogno sarà un mucchio di regali in giro per casa e che alla fine neanche userete. Ciò di cui avrete realmente bisogno sono le cose essenziali. E le vorrete a portata di mano (non sommerse da una pila di lenzuola e copertine). E ricordate. Tutte quelle cosine adorabili? Arriveranno comunque tra i regali, indipendentemente che siano incluse o meno nella lista. Quindi attenetevi alla regola del “chiaro e semplice”.

 

 

 

 

2. Non preoccupatevi se la lista è incolpleta

 

Tranquille! Non lasciatevi prendere dall’ansia di dover acquistare tutto ciò di cui potreste, eventualmente, aver bisogno. I genitori di oggi, molto spesso, si lasciano prendere dalla paura di “tralasciare qualcosa”. Ma ecco la verità: non c’è niente di male nel dimenticarsi qualcosa! Si fa sempre in tempo a recuperare una volta nato il bambino. Anche se sarete legati mani e piedi per via del nuovo arrivo, con un piccolo ordine online colmerete tutte le lacune in un battito di ciglia. Lo stesso vale nel caso in cui parenti e amici dovessero regalarvi oggetti simili o uguali a quelli presenti nella lista. È un po’ una seccatura, ma può capitare. Non lasciate che diventi un’ulteriore fonte di stress.

 

3. Scegliere articoli grandi e piccoli

 

Vale la pena includere un mix di prodotti di diverso valore: ciò offrirà una possibilità di scelta sulla cifra da spendere. Qualsiasi cosa, da un semplice ciuccio del valore di 5 euro a una culla da 800 euro, merita un posto all’interno della lista. Che si tratti di amici o familiari che, in gruppo, decidono di raccogliere i soldi e optare per qualcosa di sostanzioso, o nel caso in cui qualcun altro preferisca fare un regalo più “voluminoso” raggruppando più oggettini insieme, vale sempre la pena mettere a disposizione una varietà un po’ più ampia! E ricordate: questa è la vostra opportunità di esagerare un po’... quindi scatenatevi pure!

 

4. Non pensare solo al breve termine

 

È fin troppo facile focalizzarsi esclusivamente sui primi 3 mesi dopo la nascita: soprattutto se si parla di neo-genitori, potrebbe non essere così semplice riuscire a immaginare cosa accadrà dopo la fase iniziale! È meglio prepararsi… i neonati crescono molto in fretta! Potrebbe essere un’ottima idea provare a guardare un po’ oltre (pensando, ad esempio, al seggiolone per la pappa e al seggiolino auto) e, forse, anche considerare eventuali articoli stagionali che potrebbero rivelarsi utili più avanti. Come già menzionato, non è necessario includere nella lista proprio tutto: ma se ci sono articoli più grandi (e più costosi) che si pensa possano tornare utili nel primo anno di vita del bambino, non c’è nulla di male nell’inserirli nella lista e metterli da parte finché non arriverà il momento di usarli!

5. Essere informati

 

Soprattutto se parliamo di articoli più consistenti, è importante essere ben informati sui marchi che si adattano meglio ai propri gusti e al proprio stile di vita. Prendetevi del tempo per leggere con attenzione le varie recensioni lasciate da altri acquirenti, perlustrare i vari blog delle mamme e parlare con altri genitori prima di orientarsi su un articolo in particolare. Ma ricordate: decidete sempre in base alle vostre esigenze. Se vivete in campagna, un passeggino studiato per la vita di città potrebbe non essere la scelta più adatta alla situazione. Avete in programma di riprendere a lavorare? Parlate con altri genitori che lavorano e fatevi consigliare quali possono essere gli articoli migliori per rendere la transizione il più indolore possibile. Analizzate la situazione sulla base di ciò che è meglio per voi. E coinvolgete anche il vostro partner! Esplorare insieme le varie opzioni a disposizione può trasformarsi in un’esperienza gioiosa ed eccitante... inoltre, condividere il peso della scelta renderà tutto molto più semplice.

 

 

 

 

 

 


 

 

scopri la selezione