Magazine> Ispirazioni e guide> Giocare Montessori> Come scegliere giochi sostenibili

GIOCHI SOSTENIBILI: 5 consigli pratici

Giocare sostenibile

 

                       

 

 

Come scegliere giochi sostenibili: 5 consigli pratici

Vorresti aggiungere azioni sostenibili alla routine quotidiana con i tuoi bambini? Dai un’occhiata ai nostri 5 consigli per giocare in modo sostenibile. Giochi e sostenibilità: ne parliamo con Sara Ghirelli, educatrice montessoriana e parent coach.

 

Sara ci ha spiegato cosa ha in comune Montessori con sostenibilità ed ecologia, cosa rende un gioco sostenibile e come gestire rotazione e organizzazione dei giochi. Lasciati ispirare dai nostri consigli!

"Si definisce educazione cosmica: la cura di tutto quello che ci circonda."

 

Giochi Sostenibili

 

1

Cosa ha in comune Montessori con ecologia e sostenibilità?

Comunemente è facile pensare che la sostenibilità montessoriana sia legata al fatto che i materiali Montessori sono principalmente in legno, materiale sostenibile. In realtà questa forse è una sola delle motivazioni per cui Maria Montessori viene collegata al tema della sostenibilità. L’educatrice mette al centro dei suoi insegnamenti, fin dall’infanzia, l’idea che tutto quello che ci circonda è legato da un filo conduttore e parla di educazione cosmica: la cura di tutto quello che ci circonda.

 

Scopo dell’educazione cosmica è quello di condurre il bambino verso la scoperta della vita e far conoscere la cultura generale attraverso delle scoperte, che pian piano permettono al bambino di capire grandi concetti. Maria Montessori tiene molto a questo messaggio che si trasmette con la pratica: cura della casa, cura dell’ambiente esterno e riciclo.

 

Giochi Montessori
                       

 

 

 

Giochi Montessoriani

 

                       

 

 

 

2

Cos'è un gioco sostenibile e come sceglierlo?

Ciò che rende un gioco sostenibile non è tanto il materiale in sé quanto il fatto che scegliendo materiali di qualità il gioco può essere durevole nel tempo. Fare un acquisto sostenibile è avere l’attenzione e la cura nel comprare un gioco che interessa e piace al bambino, non ai genitori.

 

Scegliere un buon gioco significa anche pensare a tutti gli usi che se ne possono fare, liberando la fantasia e l'immaginazione.

 

L’età indicata sulla scatola non è detto che sia quella giusta ed è molto limitante perché con i giochi giusti possiamo riproporre lo stesso oggetto con più modalità e ad età diverse.

 

Giochi di Legno

 

Giochi di Legno

 

 

3

Come presentare giochi che durino nel tempo?

Il gioco simbolico e creativo, proposto da brand come Kapla, è uno dei gioco che dura di più nel tempo, in quanto permette un utilizzo vario in base alla creatività del momento. Hanno questa peculiarità i giochi senza schemi, che non hanno regole o limitazioni. Per riaccendere l’interesse del bambino in un vecchio gioco che ormai è stato messo da parte possiamo trovare un nuovo modo di giocarci cambiandone completamente l’utilizzo e mostrandolo al bambino.

Giochi Sostenibili

                       

 

 

4

Rotazione giochi, cos’è e come farla?

La rotazione giochi non consiste nel tenere sempre tutto a portata di mano del bambino, perché questo crea confusione, ma nello scegliere un piccolo numero di giochi disponibili. Spesso richiede semplicemente di spostare i giochi da una stanza all’altra o di disporli diversamente nello scaffale in modo da renderli invitanti. Per invitare al gioco e influenzare positivamente l’interesse del bambino i giochi devono essere pochi e ben disposti. Togliere il gioco dalla scatola e disporlo in un vassoio inviterà il bambino ad usarlo.

 

Con la rotazione giochi cambia l’ordine della casa e chiedere ai bambini di riordinare è più semplice perché ogni cosa ha il suo posto. Quando i bambini sono piccoli la rotazione richiede un cambio di 6/7 attività due volte al mese, quando sono più grandi possono esserci cambi più lenti di 15 giochi alla volta, disposti in modo ordinato e divisi per categorie. La quantità è meno importante dell’ordine quando i bambini sono grandi, perché è importante che l’ambiente della casa sia armonioso. Si deve dare spazio all’interesse, quindi se il gioco non è utilizzato viene messo via con la rotazione.

 

Seguici su instagram

Contenitori Porta Giochi

 

 

5

Organizzazione e riordino come coinvolgere i bambini?

Il riordino, concetto importantissimo per il metodo Montessori, è parte attiva del gioco. L’attività del bambino termina soltanto una volta che è stata riordinata. Il consiglio di Sara è quello di ordinare facendo un gioco, ad esempio facendo canestro con gli oggetti in un cesto. Inoltre, quando ogni cosa ha il suo posto è più facile riordinare, per questo è fondamentale la rotazione giochi. È fondamentale trasmettere al bambino l’importanza che ha per noi il riordino. All’inizio non sarà facile, possiamo decidere di farlo insieme le prime volte, dividendoci i compiti.

Organizzazione e Riordino

 

Plantoys

 

Kapla

 

Grimms

 

Grapat

 

Wobbel

 

Min Min Copenhagen

 

Giochi Educativi

 

Ascolta il Podcast:

Sara Ghirelli